EGON SCHIELE. THE COMPLETE PAINTINGS 1909–1918

Tobias G. Natter

EGON SCHIELE. THE COMPLETE PAINTINGS 1909–1918
Editori: TASCHEN
Codice Prodotto: 9783836546126
Disponibilità: Immediata
Prezzo: 150,00€
EGON SCHIELE. THE COMPLETE PAINTINGS 1909–1918 EGON SCHIELE. THE COMPLETE PAINTINGS 1909–1918 EGON SCHIELE. THE COMPLETE PAINTINGS 1909–1918 EGON SCHIELE. THE COMPLETE PAINTINGS 1909–1918 EGON SCHIELE. THE COMPLETE PAINTINGS 1909–1918 EGON SCHIELE. THE COMPLETE PAINTINGS 1909–1918 EGON SCHIELE. THE COMPLETE PAINTINGS 1909–1918 EGON SCHIELE. THE COMPLETE PAINTINGS 1909–1918 EGON SCHIELE. THE COMPLETE PAINTINGS 1909–1918 EGON SCHIELE. THE COMPLETE PAINTINGS 1909–1918 EGON SCHIELE. THE COMPLETE PAINTINGS 1909–1918 EGON SCHIELE. THE COMPLETE PAINTINGS 1909–1918

Genialità contorta
Tutti i dipinti di Egon Schiele, 1909–1918

Nel corso della sua breve vita, l’artista austriaco Egon Schiele (1890–1918) ha tracciato una turbolenta scia espressionista. Bambino prodigio, giovane ribelle e provocatore cronico, fu causa di scandalo negli ambienti dell’establishment culturale per via delle sue linee storte, i corpi contorti e l’erotismo esplicito, e ancora oggi continua a sbigottire con le sue schiette immagini di se stesso e dei suoi soggetti nudi e a gambe divaricate.
Schiele provava gusto nella libertà stilistica e nello scandalo. Al tramonto dell’impero austro-ungarico, abbandonò rapidamente le classiche tecniche figurative per una fisicità esagerata e distorta che intendeva rappresentare la verità emotiva e sessuale piuttosto che un puro ideale di bellezza. I suoi soggetti sono allungati, spigolosi e contorti. Contraddistinto da costole sporgenti, arti avvinghiati e colorito pallido, il corpo diventa il terreno della sofferenza.
L’unico sollievo è la promessa del sesso. Come nessun altro artista del primo Novecento, Schiele mise in mostra i genitali, realizzando alcune delle rappresentazioni più schiette della vagina nella storia dell’arte occidentale, oltre a scene di masturbazione e sesso tra lesbiche.
La sua fine fu caratterizzata dalla stessa drammaticità e dallo stesso tormento emotivo che avevano segnato la sua vita; morì di influenza spagnola nel 1918, poco dopo che la moglie Edith, incinta, era caduta vittima della stessa pandemia. Il suo lascito, nonostante la breve carriera, è straordinario, e il suo influsso può essere rintracciato nell’opera di innumerevoli maestri del Novecento, da Francis Bacon e Otto Muehl a Julian Schnabel, David Bowie e Tracey Emin.
In questo nuovo e ampio volume, Egon Schiele. Complete Paintings, 1909–1918, passiamo in rassegna tutti i dipinti realizzati da Schiele nel suo decennio più innovativo e prolifico. Le 221 opere sono accompagnate da informazioni biografiche e analisi di esperti, nonché da testi e poesie di Schiele stesso, che ci regalano uno sguardo intimo sulle sue idee e la sua psiche.

Il curatore:
Tobias G. Natter
è celebre a livello internazionale come esperto di arte viennese al volgere del secolo. Ha lavorato per molti anni presso la Österreichische Galerie Belvedere di Vienna, ultimamente come capo curatore. È stato anche curatore ospite presso la Tate Liverpool, la Neue Galerie New York, la Hamburger Kunsthalle, la Schirn di Francoforte e il Jüdisches Museum di Vienna. Ha diretto dal 2006 al 2011 il Vorarlberg Museum di Bregenz e dal 2011 al 2013 il Leopold Museum di Vienna. Nel 2014 ha fondato Natter Fine Arts, società specializzata nella valutazione di opere d’arte e nella concezione e organizzazione di esposizioni. Tra le sue numerose pubblicazioni citiamo Gustav Klimt. Tutti i dipinti, pubblicato da Taschen nel 2012.

#arte #logosedizioni

Dati Libro
Argomento Arte
Autore Tobias G. Natter
Collana XL
Anno di pubblicazione 2017
Copertina Cartonato con segnalibro
Dimensioni cm 29,0 x 39,5
Pagine 612
Lingua/e inglese
Peso 7 kg
INTER LOGOS S.R.L. - via Curtatona 5/2 - 41126 Modena - Italia - commerciale@logos.info - tel. 059/412648
P.IVA e C.F. 02394080366 - REA Modena No. 298980 - C.S. 110.400 Euro