PLAY WITH ME

Nicoletta Ceccoli

PLAY WITH ME
Editori: #logosedizioni
Codice Prodotto: 9788857610061
Disponibilità: Prenotabile
Disponibile dal: 05-12-2018
Prezzo: 35,00€
Pz:  
   - O -   

Avvisami quando il libro sarà disponibile

Avvisami
PLAY WITH ME PLAY WITH ME PLAY WITH ME PLAY WITH ME PLAY WITH ME PLAY WITH ME PLAY WITH ME PLAY WITH ME PLAY WITH ME PLAY WITH ME

Nicoletta Ceccoli torna a stregare con le sue dolci, eteree e terrificanti creature. Play with me è un viaggio in quattro capitoli attraverso quattro fantastici mondi dai toni pastello declinati interamente al femminile. In Candyland, splendide e spietate fanciulle dominano (e a tratti divorano) un invitante regno di caramelle e marzapane. In Wild Beauties, le piccole protagoniste sono confrontate alla natura in tutte le sue forme, dalle più fiabesche alle più diaboliche e minacciose, mentre il terzo capitolo, Come play with me, le vede alle prese con il mondo dei giocattoli, in cui ogni prospettiva è ribaltata in un’inquietante, continua dialettica tra vivente e inanimato, grande e piccolo. Infine il quarto, Tales from Wonderland, racchiudendo nel titolo i richiami all’Alice di Lewis Carroll sparsi in tutto il volume, ci trasporta in un universo onirico fatto di torri giocattolo, castelli di carta e mondi fluttuanti, abitati da principesse tentacolate e streghe del mare, tra le cui grinfie potrebbe cadere facile preda uno sprovveduto cavaliere…
Un mondo che riecheggia suggestioni surrealiste, dove si muovono bamboline dalla pelle di porcellana e dalle gote rosa, aggraziate e ben vestite ma tutt’altro che fragili e innocenti.

Nicoletta Ceccoli è nata nella Repubblica di San Marino e si è formata all’Istituto d’arte di Urbino. Dalla pubblicazione del suo primo libro, nel 1997, Nicoletta ne ha illustrati molti altri per rinomate case editrici internazionali, tra cui Random House, Simon and Shuster, Mondadori… I suoi libri sono apprezzati dai lettori di tutte le età e sono tradotti in molti paesi in Europa, Asia e America del Sud. Il suo lavoro è stato esposto per sette volte alla Fiera del libro per ragazzi di Bologna. Ha inoltre esposto presso prestigiose gallerie d’arte come CoproNason (Los Angeles), Dorothy Circus (Roma), Magic Pony (Toronto), Richard Goodall Gallery (Manchester), Roq la Rue (Seattle). Nel 2001 Nicoletta ha ricevuto il Premio Andersen come migliore illustratrice italiana. Per quattro volte ha vinto il premio d’eccellenza della rivista Communication Arts, e nel 2006 la medaglia d’argento della Society of Illustrators (New York).  Nel 2012, Mathias Malzieu le ha affidato la realizzazione del character design per il suo film d’animazione La meccanica del cuore, tratto dal suo romanzo omonimo e prodotto da Luc Besson.

#ILLUSTRATI #logosedizioni

 

Nicoletta Ceccoli torna a stregare con le sue struggenti, eteree e terrificanti creature. Con il suo nuovo catalogo Play with me, l’artista ci conduce in un viaggio in quattro capitoli attraverso quattro fantastici mondi dai toni pastello, declinati interamente al femminile. Gelide bambole di porcellana dalle acconciature perfette ci fissano dalle tavole con i loro occhi di ghiaccio o distolgono lo sguardo, assorte nei loro pensieri.
Il primo capitolo, Candyland, è ambientato in un invitante regno fatto di caramelle, marzapane, leccalecca, biscotti, frutta candita, gelati e altre dolci delizie. Splendide fanciulle abitano questo universo commestibile, regnando dalla torre più alta di un castello di biscotti, sposando pupazzi di neve, cavalcando renne che sembrano marshmallow e divorando senza alcuna pietà omini di pan di zenzero.
A tratti, questa golosità sadica e truculenta sembra persino rivoltarsi contro le fanciulle, che offrono in pasto al lettore il cuore o i seni strappati dal petto e serviti su un piatto colante dolcissimo sangue.
In Wild Beauties, le piccole protagoniste si confrontano con la natura in tutte le sue forme, dalle più fiabesche alle più diaboliche e minacciose. Una bambina sfoggia uno splendido vestito di fiori bianchi e farfalle, un’altra riceve le visite notturne di una lumaca gigante, un’altra copre le sue nudità facendosi scudo con un pesce rosso.
Non mancano riferimenti a personaggi del mito, della fiaba e della letteratura: una novella Alice di Carroll cavalca un grosso coniglio rosa, una baby-Pandora dal terribile sguardo schiude una scatola rossa dalla quale il male fuoriesce in grigie e fumose spire, mentre Cappuccetto Rosso e il lupo cattivo si scambiano le maschere in un infinito gioco di specchi in cui l’identità si perde, rendendo impossibile distinguere i contrari.
Il terzo capitolo, Come play with me, vede le fanciulle alle prese con il mondo dei giocattoli. Un’infermierina accudisce un coniglietto malato, una bambina si inginocchia in preghiera ai piedi di un soldatino morto, un’altra, vestita da regina, assiste affranta e impotente a una guerra combattuta su una scacchiera. Anche qui le protagoniste appaiono spesso nel ruolo di piccole dominatrici: una baby-burattinaia dai capelli celesti muove i fili di un Pinocchio per un pubblico di giocattoli, caramelle e mostriciattoli; qualche pagina dopo, un Pinocchio più grande giace a terra spaventato, alla mercé di un’altra piccola Fata Turchina che lo tiene per il collo con una catena, lo schiaccia a terra con un piede e si appresta a frustarlo per punirlo delle sue bugie.
Ma in alcune tavole la prospettiva si ribalta, in un’inquietante, continua dialettica tra vivente e inanimato, grande e piccolo: alcune bambine giocano a un minaccioso nascondino con peluche giganti, altre vengono vendute come bambole o svelano impassibili un’anatomia di ingranaggi interni, altre ancora posano per un ritratto di famiglia con pupazzi di legno. In alcune tavole, le fanciulle presentano un’inquietante somiglianza con le loro bambole, al punto che si rischia di scambiarle per gemelle: solo le giunture artificiali della bambola permetteranno all’osservatore di distinguerla dalla bambina vera.
Infine, Tales from Wonderland ci trasporta in un universo onirico fatto di torri giocattolo, castelli di carta e mondi fluttuanti, abitati da minacciose principesse tentacolate, streghe bambine e sprovveduti paladini. Un cavaliere cerca di raggiungere una principessa arrampicandosi su coloratissime costruzioni sospese nel nulla e affrontando temibili lucertoloni e altre minacciose creature poste a guardia del castello-giocattolo, mentre un’elegante strega del mare con un abito rosso e guanti al gomito mescola un filtro nella sua marmitta, circondata da forme di vita marine che ricordano i microrganismi illustrati dal biologo Ernst Haeckel. Appesa a un palloncino, una bambina vola verso un’enorme zolla di terra che galleggia nel vuoto, mentre un’altra ha raggiunto la cima della torre al centro di un labirinto di carte, e con una bacchetta magica dalla punta stellata sembra dirigere un’orchestra di pesci volanti e altri ibridi celesti e abissali.
Una sensualità a tratti inquietante permea queste opere: tutt’altro che fragili e innocenti, le bamboline di Nicoletta Ceccoli ci lanciano sguardi di sfida fieri e crudelmente impassibili, e noi non possiamo che seguirle, turbati, nel loro universo tremendo e meraviglioso.

Mirta Cimmino

Dati Libro
Autore Nicoletta Ceccoli
Collana #ILLUSTRATI
Anno di pubblicazione 2018
Copertina Cartonato
Dimensioni cm 27,0 x 32,0
Pagine 120
Lingua/e italiano
Peso 1 kg
INTER LOGOS S.R.L. - via Curtatona 5/2 - 41126 Modena - Italia - commerciale@logos.info - tel. 059/412648
P.IVA e C.F. 02394080366 - REA Modena No. 298980 - C.S. 110.400 Euro