STOP MOTION. LA FABBRICA DELLE MERAVIGLIE

Stefano Bessoni

STOP MOTION. LA FABBRICA DELLE MERAVIGLIE
Editori: #logosedizioni
Codice Prodotto: 9788857607092
Disponibilità: Immediata
Prezzo: 20,00€
STOP MOTION. LA FABBRICA DELLE MERAVIGLIE STOP MOTION. LA FABBRICA DELLE MERAVIGLIE STOP MOTION. LA FABBRICA DELLE MERAVIGLIE STOP MOTION. LA FABBRICA DELLE MERAVIGLIE STOP MOTION. LA FABBRICA DELLE MERAVIGLIE STOP MOTION. LA FABBRICA DELLE MERAVIGLIE STOP MOTION. LA FABBRICA DELLE MERAVIGLIE STOP MOTION. LA FABBRICA DELLE MERAVIGLIE STOP MOTION. LA FABBRICA DELLE MERAVIGLIE

LA FABBRICA DELLE MERAVIGLIE...

Dimenticate i colori sgargianti dei cartoni animati per bambini, gli animaletti canterini dei film della Disney e le storie tranquillizzanti per famigliole felici con lieto fine assicurato, perché la stop-motion è la parte nascosta dell’animazione, quella più misteriosa, oscura, perturbante, quella che le persone ‘normali’ generalmente cercano di evitare e che spesso frettolosamente tendono a etichettare come inquietante. I materiali prediletti degli autori che fanno stop-motion sono le ossa, gli stracci, i vecchi balocchi e gli oggetti dimenticati in soffitte polverose e i temi affrontati sconfinano spesso nel gotico e nel macabro, ma se si perde quella ritrosia ingiustificata, quel timore iniziale che a volte può infondere sensazioni sbagliate, si potrà scoprire un mondo meraviglioso, forse un po’ sinistro, ma sicuramente affascinante e coinvolgente. Da sempre considerata la sorella più piccola, bruttarella e un po’ birichina dell’animazione tradizionale, la stop-motion si è vista a un certo punto superare con altezzosità anche dall’avvento dell’animazione 3D e proprio come Cenerentola aveva bisogno dell’intervento di una fata che con i suoi incantesimi rimettesse a posto le cose e facesse finalmente giustizia. Un bel giorno questa fata arrivò, aveva i capelli arruffati, forse mai pettinati in vita sua, il volto scavato e il sorriso dell’eterno fanciullo, veniva da Burbank e si chiamava Tim Burton.” – Stefano Bessoni

Con l’introduzione scritta da Barry JC Purves, ecco che Stefano Bessoni allestisce un manuale illustrato dedicato all’animazione stop-motion. Partendo da Cosa è la stop-motion?, ne analizza la storia e le tecniche, prima di passare alla descrizione passo passo e corredata da dettagliate fotografie della fabbricazione di un burattino per le vostre animazioni, senza trascurare la preparazione del set, l’utilizzo di Dragonframe e le tecniche di montaggio e postproduzione, concludendo con una carrellata su alcuni film in stop-motion che, se non l’avete già fatto, dovete assolutamente vedere, tra cui Něco z Alenky (Qualcosa di Alice) e Lekce Faust (Lezione di Faust) di Jan Švankmajer, Rigoletto di Barry JC Purves, The maker di Christopher Kezelos, La noria di Karla Castañeda e naturalmente il suo Canti della forca.

L’autore e illustratore:

Stefano Bessoni, regista, illustratore e animatore stop-motion, nasce nel 1965 a Roma, dove si diploma all’Accademia di Belle Arti. Dal 1989 realizza film sperimentali, installazioni videoteatrali e documentari, suscitando l’attenzione della critica. Negli anni ’90 lavora per alcune società di produzione televisiva come operatore, direttore della fotografia e montatore. È stato docente di regia cinematografica presso la NUCT a Cinecittà e presso l’Accademia Griffith di Roma. Ha tenuto e tiene numerosi workshop in Italia e all’estero, presso scuole e festival specializzati. Insegna inoltre illustrazione e animazione stop-motion presso La Fabbrica delle Favole a Macerata.
Diversi i riconoscimenti ricevuti con i suoi ultimi film Canti della forca, riconosciuto di interesse culturale nazionale da parte del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, e Krokodyle, miglior film fantasy al 6° CINEFANTASY a San Paolo in Brasile, miglior film internazionale a PUERTO RICO HORROR FILM FEST 2011, Menzione Speciale al SITGES 2011 – 44° Festival Internacional de Cinema Fantastic de Catalunya, che si aggiunge a quella ottenuta al FANTASPOA 2011.

Con #logosedizioni ha pubblicato: Alice sotto terra (disponibile anche in inglese e in spagnolo), Canti della forca (disponibile anche in inglese), Homunculus, Mr Punch, Pinocchio, Stop-motion. La fabbrica delle meraviglie, Workshop di stop-motion. Primo livello (disponibile anche in inglese), Workshop di stop-motion. Secondo livello (disponibile anche in inglese), Wunderkammer, Oz, Rachel, Rebecca, Giona e Theo.

Film:
2013 Canti della forca
Prod. e distr. Interzone Visions (Italia)
2011 Krokodyle – Prod. Interzone Visions (Italia) www.krokodyle.com
2009 Imago mortis – Prod. Pixstar (Italia) / Telecinco Cinema (Spagna) – Distr. Medusa (Italia) / Telecinco Cinema (Spagna) – Film riconosciuto di interesse culturale nazionale – Interpreti: Alberto Amarilla, Oona Chaplin, Alex Angulo, Leticia Dolera, Geraldine Chaplin, Francesco Carnelutti, Jun Ichikawa
2005 Frammenti di scienze inesatte – Prod. White Shark Production

Premi e riconoscimenti:
2013 Canti della forca
: Riconoscimento dell’interesse culturale nazionale da parte del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali Direzione Cinema
2012 Krokodyle: Miglior film per ragazzi, fascia 16-25 anni, e Menzione speciale della giuria di qualità al Vittorio Veneto Film Festival 2012, Festival internazionale di cinema per ragazzi
2011 Krokodyle: Menzione Speciale, Méliès d’Argento al Sitges, Festival Internacional de Cinema Fantàstic de Catalunya, Sitges, Spagna; Miglior film internazionale al Puerto Rico Horror Film Fest, Puerto Rico, USA; Miglior film fantasy al CineFantasy, San Paolo, Brasile; Miglior film, Migliore fotografia, Migliore scenografia, Migliori costumi al Festival del Cinema della Ciociaria “Nino Manfredi”, Frosinone, Italia; Menzione d’onore per il miglior contributo artistico al Fantaspoa 2011, Porto Alegre, Brasile
2006 Imago mortis: Riconoscimento dell’interesse culturale nazionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali Direzione Cinema
2006 Frammenti di scienze inesatte: Primo premio, sezione lungometraggi, al Fano International Film Festival; Premio della Giuria Giovani al Festival Valdarno Cinema Fedic; Miglior lungometraggio al Tenebria Film Festival, Roma; Evento speciale a Filmvideo, Mostra Internazionale del Cortometraggio di Montecatini Terme; Evento speciale (Orrende “prime” visioni) al PesarHorrorFest

#StopMotion #cinema #logosedizioni

Dati Libro
Argomento Animazione
Autore Stefano Bessoni
Anno di pubblicazione 2014
Copertina Brossurata
Dimensioni cm 19,0 x 19,0
Pagine 172
Lingua/e italiano
Peso 0.46 kg
Titolo Testata Data
Stop Motion. La fabbrica delle meraviglie in libreria il nuovo libro di Stefano Bessoni RRSnews.it PDF www 02-09-2014
Stop Motion. La fabbrica delle meraviglie. In libreria il nuovo libro di Stefano Bessoni Cinefilos.it www 02-09-2014
Stop Motion senza veli con il nuovo libro di Stefano Bessoni Cinecorrierenews.it PDF www 02-09-2014
Impara l'arte della Stop Motion con Stefano Bessoni XL www 05-09-2014
Come nasce un burattino per un cinema fai-da-te il Venerdì PDF 03-10-2014
Podcast della puntata del 3 novembre Hollywood Party - Radio 3 www 03-11-2014
I segreti e le opere della tecnica di Tim Burton Corriere di Bologna PDF 08-02-2015
A passo uno Il Cinematografo PDF 03-04-2015
Puppets & Co. L'altra via dell'animazione Art e Dossier PDF 04-07-2016
Incontri. Torna a Faenza “il Tim Burton italiano” Stefano Bessoni con presentazione e workshop Faenza Notizie www 26-04-2018
INTER LOGOS S.R.L. - via Curtatona 5/2 - 41126 Modena - Italia - commerciale@logos.info - tel. 059/412648
P.IVA e C.F. 02394080366 - REA Modena No. 298980 - C.S. 110.400 Euro